Cucina sudamericana
Home ] Su ] Regole delle religioni ] Cucina centroamericana ] [ Cucina sudamericana ] Cucina giapponese ] Cucina sudest asiatico ] Cucina cinese ] Cucina araba ] Cucina greca ] Cucina indiana ] Cucina filippina ] Cucina africana ]

 

Ritorno alla pagina del Materiale didattico

CUCINA  SUD-AMERICANA

 

 

Consideriamo nella nostra analisi i seguenti Paesi: Argentina, Bolivia, Cile, Ecuador, Perù e Brasile.

Considerando le dure condizioni ambientali dell’altopiano andino, occorre evidenziare che le popolazioni incaiche hanno saputo sviluppare una straordinaria capacità di adattamento coltivando molteplici forme vegetali ricche di proteine e calorie.

Un‘eredità precolombiana è possibile ritrovarla nell’uso delle patate (oltre un centinaio di tipi) conservate utilizzando la tecnica del freddo naturale che non ne permette la degenerazione.

In Brasile, invece, è presente un piatto tipico che rispecchia la mescolanza dei gusti del paese, terra di razze e tradizioni variegate. Questo piatto è la FEIJOADA ed è composto da lingua di manzo, carne secca e salsiccia di maiale bollite separatamente e stufate con fagioli neri: tutto ciò servito con riso, cavolo verde, manioca, peperoncino, succo di limone e fette di arancia.

Il condimento più utilizzato è senza dubbio il peperoncino, mentre un apporto fresco e nutriente per contorni ed insalate è rappresentato dal cuore di palma.

La frutta, infine, propone un tripudio di gusti: avocados, maracuja, papaye, manghi, noci di cocco, mamao, cedri, cherimoyas e banane.
Inizio pagina